Storia

teatrotassonapoli21@gmail.com

https://www.facebook.com/teatrotasso.napoli/

La Compagnia Teatro Tasso produce spettacoli di grande impegno culturale senza trascurare il divertimento e la comicità.

Annamaria Russolillo in Casa di Bambola di Ibsen

Proponendosi di portare in scena i più grandi autori cassici e i più interessanti autori contemporanei, per offrire al pubblico un Teatro di emozioni, divertimento e Arte.

Dal 1985 Giampiero Notarangelo in scena più di sessanta testi, curando anche le traduzioni e gli adattamenti di autori come Shakespeare, Moliere, Feydeau, Girodoux, Neil Simon, Oscar Wilde, Gautier, Genet. Arthur Miller, mettendo in scena anche testi di Karl Valentin, Sartre, Marivaux, Tennessee Williams, Pirandello, De Filippo, Ibsen, Samy Fayad, Shnitzler, e suoi testi originali quali: “Bravi!”, ” ‘A Villeggiatura”, “Tango guappo“, e nuovi autori come Marco Cipriano con “Napoleone  l’ Imperatore dei Re“.

Giampiero Notarangelo  Attore, regista,autore, direttore di Teatri e di Scuole di

Teatro, giornalista.

televisione

Partecipa come attore-ballerino al varietà della RAI “Night and day”. Partecipa alla sigla finale di “Mezzanotte e dintorni” con “If” di Kipling.

Nel 1988 è protagonista del documentario televisivo sulla vita di Caravaggio.

Teatro

Nel 1981 Spettacolo a Napoli “Cinema mon amour” come attore con la Compagnia francese “Royal de lux”.

Nel 1982 in turnèe in Germania con la Compagnia “La Corda d’oro”,della quale è uno dei fondatori, nei teatri di Colonia, Dussendorf ed Essen.

In collaborazione con la Comp. il Bagatto di Torino partecipa con “la Corda d’Oro” al Festival Internazionale del Teatro di Piazza di S. Arcangelo.

Gen. 1984 con “La corda d’Oro” porta in scena “Mayakovskij” , in prima al Teatro Cilea di Napoli, poi è al Teatro Roma di Portici, a Maggio è al Teatro Tasso di Sorrento, poi al Teatro Comunale di Caserta, e in agosto partecipa alla Rassegna al Forte “ La Carnale” di Salerno.

Nel 1985 è tra i fondatori della coop. Theatron

Febbr. 1988 è protagonista de “Il gabbiano” di Cechov in Cartellone al Teatro Comunale di Caserta.

Nel 1992 crea e dirige il Teatro d’Arte ai Colli Aminei di Napoli.
Nel 1995 crea e dirige il Teatro Tasso di Napoli.

Autore

Oltre agli adattamenti di tutti gli spettacoli portati in scena e alle traduzioni dei testi di Shakespeare “Amleto”e“Re Lear”,Giampiero Notarangelo ha scritto:

Annamaria Russolillo e Giampiero Notarangelo in IL MATRIMONIO DI PULCINELLA

“Il matrimonio di Pulcinella” testo per attori dalle storie per burattini di Brunello Leone. In Prima al  Festival Internazionale di Verona” (ott. 91)

“ ‘A Villeggiatura” testo comico originale, andato in scena la prima volta al Teatro Ricciardi di Capua (aprile ’93)

“Iettatura” dall’omonimo romanzo di T. Gautier. In Prima al T. Tasso (Marzo ’96)

“ Re Ferdinando di Borbone e Pulcinella” tratto dal Film con i De Filippo, Nino Taranto e Mastroianni. in Prima al Teatro Tasso (Festival di Napoli sett. 2002)

Lo Spettacolo Re Ferdinando di Borbone e Pulcinella il 15 luglio 2012 a Villa Bruno (San Giorgio) vince il Premio Drago D’ Oro per la Migliore regia (Giampiero Notarangelo) e Migliore attore giovane (Giuseppe Fiscariello).

La svolta” per questo testo gli viene conferito a Roma il Premio Teatrale Nazionale primo classificato insieme a Marco Cipriano dal Laboratorio Privacy e Sviluppo presso Garante per la protezione dei dati personali.

“Palcoscenico” tratto dal film con Katharine Hepburn. In Prima al TeatroTasso luglio 2003

“Bravi!”Quando il teatro diviene poesia, testo originale. In Prima al T. Tasso ott. ‘03

Prima attrice della Compagnia dal 1987 Annamaria Russolillo  (attrice, ballerina  e

Annamaria Russolillo in LA PAZZA DI CHAILLOT

cantante)   formatasi come attrice alla Scuola di Giampiero Notarangelo, per la danza classica e moderna presso la Scuola di Maria Rosaria Tempesta, e la danza Afro-Cubana con Roberto Gervaso. Partecipa a tutti gli spettacoli, diviene anche aiuto regista e vice direttrice del Teatro e della Scuola del Teatro Tasso. Protagonista in ruoli che richiedono grandi capacità interpretative come “Nora” in “Casa di Bambola”, Filumena Marturano, in quelli che decretarono il successo della grande attrice recentemente scomparsa Katharine Hepburn: “La Pazza di Chaillot” e “Palcoscenico”, e ancora ”Alice” in “Jettatura” tratto dal romanzo di Gautier, il doppio personaggio di “Cordelia” e “il Matto” in “Re Lear” di Shakespeare, il Pulcinella interpretato da un’attrice in “Re Ferdinando” tratto dal film che vide in quella parte Eduardo De Filippo.

Il Direttore Artistico Giampiero Notarangelo nel 1985 è tra i fondatori della coop. Theatron

Febbr. 1988 è protagonista de “Il gabbiano” di Cechov al Teatro Comunale di Caserta.

La coop. Theatron produce spettacoli di Prosa e ha Scuola di Teatro dal 1985 con la direzione di Giampiero Notarangelo e dell’attrice Annamaria Russolillo.

Nel 1992 crea e dirige il Teatro d’Arte ai Colli Aminei di Napoli.

Nel 1995 crea e da allora dirige il Teatro Tasso di Napoli.

La Compagnia Theatron prende il nome di Compagnia Stabile del Teatro Tasso sempre con la regia di Giampiero Notarangelo che è protagonista dei suoi spettacoli insieme ad Annamaria Russolillo. Dal Novembre 1989 al 1994 oltre alla Scuola di Teatro a Napoli a Giampiero Notarangelo viene affidata la creazione e la Direzione Artistica della Scuola del Teatro Ricciardi di Capua  e tanti sono gli attori che ha formato, e che lavorano nelle più importanti Compagnie italiane.

Giampiero Notarangelo e Nicola Mastrantuono in AMLETO

Con sua regia e Direzione Artistica, oltre ad essere protagonista data e luogo della Prima:

Il matrimonio di Pulcinella” e “Napoli ride e canta” al Festival delle Corti di Palma Campania Giugno 2007

“I Giganti della Montagna” di Pirandello Teatro Tasso Maggio 2007

(Menzione speciale della Giuria “Oscar per il Teatro” Premio “Il Primo”il 9/9/2007 motivazione: a Giampiero Notarangelo che da anni mette in scena con dedizione e coerenza in un panorama teatrale distratto dai nuovi media,i grandi classici della prosa).

il tartufo di Moliere

” Il Tartufo” di Moliere Teatro Tasso Novembre 2007

“Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare Teatro Tasso Maggio 2006

“Napoleone l’ Imperatore dei re” di Marco Cipriano Teatro Tasso Marzo 2006

“Tango guappo” di Giampiero Notarangelo Teatro Tasso Dicembre 2005

Annamaria Russolillo, con Gianfranco Lettera (a sin.) e Donato Cuocolo in TANGO GUAPPO di Giampiero Notarangelo

“Amleto” di Shakespeare Teatro Tasso Maggio 2004

“Caccia alle streghe” da il Crogiuolo di Arthur Miller

“Jettatura” dall’omonimo romanzo di T. Gautier

“Casa di bambola” di Ibsen. Marzo 2004

“Filumena Marturano” di E. De Filippo Teatro Tasso Novembre 2002

“Re Ferdinando di Borbone e Pulcinella” di Giampiero Notarangelo da un’idea di Marco Cipriano al TOUR del FESTIVAL DI NAPOLIdal 15 al 27 Settembre 2002 in Piazza Vanvitelli, Piazza Mercato, Palargine di Ponticelli.

Annamaria Russolillo in Re Ferdinando di Borbone e Pulcinella

”Ma quale uomo e galantuomo” da De Filippo,

“Re Lear”di Shakespeare.

“La pazza di Chaillot” di Girodaux Stagione 2001/2002 del Teatro Tasso

“Sei Personaggi“ di Pirandello,

“Casa di bambola” di Ibsen Stagione 2000/2001 del Teatro Tasso

“Caccia alle streghe” di Arthur Miller ,

“Il Penultimo scalino” di Samy Fayad. Stagione ‘ 99/2000 T. Tasso

“Il Matrimonio di Pulcinella” e “Napoli Ride e canta” turnèe in Puglia: a Bari (Teatro Kursaal), a Lecce (Teatro Ariston) e a Foggia Gennaio 2000.

“Come si rapina una banca” di Samy Fayad. Ott. ’99 Teatro Tasso

“Napoli ride e canta come una volta” all’ Anfiteatro Kamaraton di Camerota (Salerno) 27 Agosto 1998

“Il matrimonio di Pulcinella” Cartellone del Teatro Zappalà di Palermo dal 10 al 18 Gennaio 1998.

“La Commedia di Moliere” , alla Stagione 97/98 del Teatro Tasso di Napoli

“Napoli ride e canta”

“Jettatura” di T. Gautier,

“La Commedia di Moliere” Stagione 96/97 del Teatro Tasso.

“Jettatura” di T. Gautier Stagione 95/96 T. Tasso

“Il matrimonio di Pulcinella” al Premio Leucosia di Santa Maria di Castellabate 9/9/1995

Il matrimonio di Pulcinella” a Paestum Estate ’94 ed Estate a Minori. (Penisola Sorrentina)

“Le serve” di Genet,

” I Blues” di Tennessee Williams,

“La Commedia di Moliere”,

“ ‘A villeggiatura” di G. Notarangelo

Rassegna TEATRO PER TUTTI Teatro Ricciardi di Capua (Gen. – Aprile 1993)

Agosto 1992 “Pulcinella” Rassegna Giardini Internazionali di Capri

Con “Pulcinella” partecipa ad ARTESTATE di Casagiove (Caserta) 25 ago. ’92

e alla Rassegna del Comune di Pozzuoli in Villa Avellino. 21 e 22 agosto 1992

Con “Re Lear” di Shakespeare partecipa alla Biennale Internazionale del Mare al Teatro Mercadante   (2 luglio 1992)

con “Pulcinella” al Festival Internazionale di Verona  (Ottobre 1991)

con “La Preziose Ridicole” di Moliere al Premio Nazionale Capua Teatro. La Commedia dell’Arte. Organizzato dalla Città di Capua (Caserta) – Assessorato ai Beni Culturali: Direzione Artistica dello stesso Giampiero Notarangelo   Mag.– Giu. ‘91

con “Tico Taco” da Karl Valentin alla Rassegna Teatrale Isola di Capri ai Giardini Internazionali di Capri 9 Agosto 1990.

alla Sala Gemito patrocinato dal Comune di Napoli “Il Divino Vascello” da Alan Poe, Bukovski e Walt Whitman.

Maggio 1990“Orfeo ed Euridice” a Sorrento Sett. ’89, alla Rassegna Teatrale Terra di Lavoro 1988/’89 Teatro Don Izzo di Caserta.

Compagnie ospitale al Teatro Tasso

In Cartellone al Teatro Tasso, oltre agli spettacoli della Compagnia Stabile (Notarangelo-Russolillo) tanti nomi prestigiosi del Teatro Campano e non solo, con particolare attenzione per la tradizione e le novità nel panorama campano.

Al Teatro Tasso ha debuttato nel novembre 1999 Matteo l’ultimo dei De Filippo, figlio di Luca,in un ruolo principale, tanto che si sono interessati dell’evento il telegiornale nazionale della RAI , oltre a giornali nazionali quali Il Giornale e  la Repubblica.

Grande clamore nel Gennaio 1997 per il grande successo di uno spettacolo televisivo che su idea dello stesso Notarangelo è divenuto lo spettacolo Teatrale “Natale in casa Bassolindo” che ha creato resse ai botteghini del Teatro Tasso  tanto da essere definito un “caso teatrale”.

Tanti spettacoli di qualità   come:

Frammenti di Brecht” con Mercedes Martini della Compagnia del Piccolo di Milano:Aprile ’99.

Histoire du soldat”  opera da camera con musiche di Stravinsky direttore Francesco d’Ovidio. Dicembre 99.

Bellissimo Viviani” con Umberto Bellissimo   ott.  99

Concerto del pianista Alexander Hinceff  3 aprile 99

I martedì della danza”  Rassegna 99/2000

La Compagnia IL GLOBO di Roma con “Cara Anna Magnani” con Caterina Costantini  Nov.  2000.

Antonio Allocca con “Il guappo di cartone” di Viviani Gennaio 2001

La Compagnia Gitiesse di Geppy Gleijeses “Camera con crimini”

 

Attori che hanno lavorato  con la Stabile del Teatro Tasso, oltre quelli che si sono formati nella Scuola di Giampiero Notarangelo:

Antonio Breazzano di Torino in “Orfeo ed Euridice”,

Corrado Taranto e Mimmo Sepe  nello spettacolo “I due orfanelli” dello stesso Taranto,

Sergio Savastano,    Ivan Castiglione (in Casa di Bambola), Eros Palumbo, Lalla Brandi, Gennaro Testa (attore, autore e regista)

Matide Coral (danzatrice di Flamenco e danza del ventre) che ha debuttato come attrice  con “Il penultimo scalino”, testo che l’autore Samy Fayad  ha personalmente riscritto per la Compagnia del Teatro Tasso.

Antonio Buonanno

Compositori che hanno composto musiche originali per la Stabile del Teatro Tasso:

Marco Palasciano per:   “’A Villeggiatura”,  “Casa di bambola”, “Jettatura”.

Patrizio Marrone         Compositore affermato. In passato  è stato anche Direttore del Conservatorio di Napoli. Ha composto per la Compagnia del Teatro Tasso di Napoli le musiche degli spettacoli: “ Il penultimo scalino” e “Amleto”.

 

l Teatro Tasso  hanno avuto i primi successi molti di coloro che ora riempiono i cartelloni di tutti i maggiori teatri e sono ora attori affermati anche in televisione e cinema  come:

Rosalìa Porcaro,   Ardone    Peluso  e Massa,   Paolo Calcagno,    I ditelo voi

Ivan Castiglione,  Gianpaolo Morelli.   

 

 

 

 

e  tra gli autori e i registi di successo :

Mario Gelardi.